Il 2010 segna un nuovo record di enoturisti a Donnafugata: superata la soglia delle 10.000 visite

Il 2010 segna un nuovo record di enoturisti a Donnafugata: superata la soglia delle 10.000 visite

Vigneti e Cantine

Attraverso la conoscenza del territorio, dei vigneti e delle cantine, il percorso offerto da Donnafugata svela come nasce il vino di qualità

La promozione del vino di qualità ha un grande alleato nell’enoturismo e così Donnafugata investe sempre di più nell’accoglienza, perché crede che aprire le porte al pubblico sia il modo migliore per mostrare la propria anima e raccontare come nascano i suoi prodotti. Con passione, professionalità e simpatia lo staff di Donnafugata ha accolto nel 2010 ben 10.914 visitatori (+15% rispetto al 2009). Dal semplice curioso all’operatore di settore, i visitatori che hanno scelto di conoscere Donnafugata da vicino, recandosi a Marsala, a Contessa Entellina o a Pantelleria, hanno potuto apprezzare un percorso creato per fare della visita un’esperienza unica e indimenticabile.

Donnafugata ha sviluppato un offerta per l’accoglienza in grado di proporre alcuni pacchetti standard ma flessibili per incontrare al meglio le esigenze e gli interessi specifici del visitatore. Inoltre, ha creato al suo interno un team specializzato che si occupa di sviluppare progetti, lavorare in  sinergia con gli operatori e accogliere i turisti provenienti da tutto il mondo. Lo staff enoturistico di Donnafugata ama abbattere qualsiasi barriera tra sé e il visitatore, anche quella linguistica: oltre che in italiano ed inglese, l’azienda può presentarsi in francese, spagnolo, tedesco, cinese, russo, norvegese, portoghese, lettone. Lo staff Donnafugata oggi è al lavoro per sviluppare le novità del 2011, prime fra tutte quelle che passano attraverso il web e i social network.

Attraverso visite guidate nelle cantine storiche di Marsala, nelle cantine di vinificazione e nei vigneti di Contessa Entellina e di Pantelleria, ai visitatori è offerta la possibilità di conoscere l’intero processo produttivo, di coronare l’esperienza con l’assaggio ed eventualmente con l‘abbinamento dei vini alla cucina tipica della regione, L’interesse dei visitatori nasce dalla passione per il vino, così come dal desiderio di conoscere meglio l’azienda e di apprenderne i segreti direttamente dalla voce del produttore. Al termine di ogni visita è anche possibile acquistare il proprio vino preferito.

I dati evidenziano un trend di crescita importante[1] che dimostra come il vino possa essere uno dei settori trainanti del turismo e possa contribuire, per esempio, a destagionalizzare i flussi turistici in Sicilia, un obiettivo che il comparto si è posto già da qualche anno. Infatti, molto positiva risulta anche la distribuzione dell’afflusso turistico nell’arco dell’anno: cresce il numero di visitatori anche in quei mesi che tradizionalmente in Sicilia vengono considerati di bassa stagione.

Soprattutto considerando i flussi dei visitatori stranieri, si nota come questi siano distribuiti quasi uniformemente nell’arco dei 12 mesi[2]. Ad aver contribuito in modo significativo a questo trend è stato l’arrivo di Ryan Air all’aeroporto di Trapani-Birgi, e la conseguente proposta di voli low-cost da molte destinazioni europee.

E’ da notare inoltre che la presenza di turisti stranieri è in aumento, nel 2010 ha segnato un + 10% rispetto al 2009. Marsala si conferma la meta più gettonata, mentre un incoraggiante successo ha segnato l’apertura estiva della cantina di Contessa Entellina al pubblico per il primo anno. I turisti stranieri sono il 33,2%, e continuano ad essere in costante crescita, qualunque sia la provenienza. I paesi d’origine si confermano Usa, Germania, Svizzera, Norvegia, Svezia e Giappone.

I visitatori che si recano a Marsala o a Contessa Entellina proseguono il loro itinerario alla scoperta dei tesori della Sicilia occidentale: i templi e l’acropoli di Selinunte, il parco archeologico di Segesta (teatro e tempio dorico), l’isola di Mozia, le saline nella riserva naturale dello Stagnone sono solo alcuni esempi tra le mete preferite. A Pantelleria, oltre a godere di interminabili giornate di sole e di un mare, ampie sono le possibilità di svago e relax: dal trekking attraverso sentieri segnalati da apposite indicazioni, alle saune di vapori nelle grotte naturali, fino ai fanghi terapeutici ed estetici del famoso Specchio di Venere, l’incantevole bacino di acqua salata presente sull’isola.

Gli italiani onorano soprattutto gli eventi tradizionali, come “Cantine Aperte” (l’ultima domenica di Maggio), “Calici di Stelle” (il 10 Agosto) e il nuovo appuntamento autunnale, la festa di San Martino (a Novembre). Tutti questi appuntamenti raccolgono una presenza sempre più qualificata e rientrano tra gli appuntamenti nazionali promossi dall’Associazione del Turismo del Vino. Questi  3 eventi gestiti attraverso il meccanismo della prenotazione e del numero chiuso, a garanzia di un’accoglienza di qualità per i visitatori accreditati e paganti, hanno raccolto in totale circa 2000 presenze.

Nel 2011 questi appuntamenti sono già stati segnati sul calendario: “Cantine Aperte” si terrà a Marsala il 29 Maggio e “Calici di stelle” avrà luogo a Contessa Entellina, come ogni anno, il 10 Agosto. Si potrà prenotare scrivendo all’indirizzo enoturismo@donnafugata.it oppure telefonando al numero +39 0923 724245/63.

L’azienda riceve a Marsala su prenotazione dal lunedì al sabato sia gruppi organizzati tramite tour operator che gruppi individuali di winelover. Le cantine di Pantelleria e Contessa Entellina sono aperte al pubblico in Estate. Si consiglia di visitare il sito web www.donnafugata.it per scoprire tutti i servizi offerti e avvantaggiarsi di tutte le informazioni presenti nella sezione “Enoturismo”. E’ possibile prenotare on-line la visita (compilando l’apposito modulo sul sito web nella sezione “Enoturismo” http://www.donnafugata.it/i-enoturismo-prenotazioni-marsala.php) oppure scrivendo una mail o telefonando ai contatti indicati nel paragrafo precedente.

 

[1] +15% rispetto al 2009, che era a + 4,5% rispetto al 2008.

[2]Si nota un leggero calo di presenze a Dicembre/Gennaio e un picco, invece, in Ottobre.

 

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837
Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226