E’ San Martino, a Donnafugata ogni mosto è vino

E’ San Martino, a Donnafugata ogni mosto è vino

Vigneti e Cantine

Sabato 10 Novembre Donnafugata apre le porte per festeggiare la vendemmia appena conclusa, con un assaggio in anteprima dei monovarietali 2012. Il programma di quest’anno si arricchisce di contenuti speciali: una verticale di Vigna di Gabri dal 1997 al 2011 e l’assaggio del Panettone al Kabir prodotto insieme alla Pasticceria del Carcere di Padova.

Donnafugata a Marsala, brinda alla nuova annata, nella III edizione di “E’ San Martino, a Donnafugata ogni mosto è vino”. Sabato 10 Novembre, dalle 19 alle 22, un ricco programma di vino, cibo e musica accoglierà i wine lover per la festa del Movimento del Turismo del vino dedicata alla vendemmia 2012.

Durante la visita della cantina si potrà assaggiare in anteprima, lo zibibbo secco, monovarietale 2012, spillato direttamente dalla vasca, un momento di solito riservato agli “addetti ai lavori”. Nella Sala delle Botti i partecipanti saranno coinvolti in un interattivo laboratorio sensoriale: una degustazione guidata, con schede di territorio e vitigno delle diverse varietà coltivate nei vigneti aziendali. L’assaggio dei vini ancora “grezzi” permetterà di apprezzare le tipiche note varietali dei seguenti vitigni: Ansonica, Catarratto, Chardonnay, Cabernet Sauvignon, Grillo, Merlot, Nero D’Avola, Petit Verdot, Sauvignon Blanc, Syrah, Tannat, Viognier, Zibibbo secco, Zibibbo Passito (futuro Ben Ryé). E per chi ama le sfide si ripropone una prova divertente ed “estrema”: “Qual è il vitigno? Metti alla prova l’enologo che è in te!”. Una degustazione alla cieca in cui si dovranno riconoscere 5 monovarietali assaggiati durante il laboratorio: i vincitori verranno fregiati del riconoscimento di “Enologo DOC – Donnafugata 2012”.

Ad accompagnare il vino nuovo, ci sarà la vibrante musica popolare siciliana del Sestetto Mediterraneo e uno “schiticchio” autunnale, con i cibi della tradizione: il maiale nelle sue declinazioni, tra cui i ricercati salame di Sant’Angelo di Brolo, il capicollo e la salciccia dolce di Chiaramonte Gulfi; le mufolette con porchetta o salsiccia; la ricotta preparata al momento e quella infornata; il macco di fave; i formaggi con assortimento che va dalla Vastedda del Belice, alla provola dei Nebrodi e al Cosacavaddu ragusano; le castagne arrostite live; i dolcetti tipici, come la frutta martorana, dipinta in diretta, e i “biscotti di San Martino” da sgranocchiare o inzuppare nel vino.

Tra i contenuti speciali dell’edizione 2012, la degustazione verticale guidata del Vigna di Gabri, per festeggiare il 25° Anniversario della etichetta storica dell’azienda. Un vino che Giacomo Rallo ha dedicato alla moglie Gabriella e al suo grande amore per la vigna di Contessa Entellina. Una storia che racconta le origini di Donnafugata e la forza del family business. Sarà Antonio Rallo, responsabile della produzione, a guidare la prima delle 4 degustazioni di 5 annate, in una verticale sorprendente, con bottiglie non più in commercio che vanno dal 1997 al 2011 (quella dell’anniversario), passando per il 2002, il 2004 ed il 2010. (Necessaria prenotazione, evento a numero chiuso.

Dulcis in fundo la degustazione del Panettone al Kabir, prodotto dalla Pasticceria del Carcere di Padova che sarà presente per spiegarne i segreti. Un dolce tipico del nord che sposa la solarità mediterranea del Kabir di Donnafugata, Moscato di Pantelleria DOP, intenso per i profumi d’agrumi e i richiami di melone. Due eccellenze del made in Italy che, insieme, raccontano una storia di impegno sociale e valorizzazione dei talenti presenti anche nei luoghi più estremi, come il carcere.

Il Panettone al Kabir è stato presentato in anteprima a Taste 2012, durante il quale, oltre 500 partecipanti sono stati chiamati ad esprimere la loro preferenza attraverso il contest “Vota il tuo Panettone”. Il più votato è stato il panettone al Kabir. ” Infine, per contribuire alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale della città di Marsala, Donnafugata regalerà un biglietto d’ingresso per il Museo degli Arazzi a chi dimostrerà una vera passione per il vino e per l’azienda: gli enologi DOC, chi si iscriverà alla verticale di Vigna di Gabri e chi acquisterà qualche bottiglia.

Indispensabile la prenotazione (entro giovedì 8 novembre) scrivendo a enoturismo@donnafugata.it o chiamando al 0923 724245 o 724263.

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837
Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226