Ben Ryé 2012 di Donnafugata, miglior vino dolce d’Italia

Ben Ryé 2012 di Donnafugata, miglior vino dolce d’Italia

Consegnato a Roma il premio attribuito dall’annuario “I Migliori Vini d’Italia” di Luca Maroni; riconoscimento al passito frutto della viticoltura eroica di Pantelleria.

Un nuovo riconoscimento per il passito di Pantelleria prodotto da Donnafugata. Il  Ben Ryé, annata 2012, 1° miglior vino d’Italia per la guida di Luca Maroni, con il punteggio di 97/100

La presentazione de “I Migliori Vini d’Italia” ha avuto luogo ieri a Roma, nella splendida cornice di S. Spirito in Sassia. Protagonisti della serata i 60 vini premiati dalla Guida, frutto di una selezione lunga un anno, realizzata da Luca Maroni attraverso la degustazione di oltre 9.000 vini di ben 1.535 aziende produttrici.

La Guida di Luca Maroni mette sul podio il Ben Ryé (dall’arabo figlio del vento) che Donnafugata produce a Pantelleria, dove può contare su 68 ettari di vigneto, prevalentemente realizzati su terrazzamenti.

Qui si coltiva lo Zibibbo con l’antico sistema della vite ad alberello all’interno di conche scavate nel terreno al fine di proteggere la pianta dai venti che sferzano l’isola. Un sistema, quello dell’alberello pantesco, appena riconosciuto dall’Unesco tra i beni immateriali patrimonio dell’umanità e simbolo di una viticoltura “eroica” , là dove come a Pantelleria, il viticultore è chiamato ad uno straordinario impegno in termini di sapienza, lavoro e passione.

I vini premiati saranno in degustazione fino al 15 febbraio nell’ambito della manifestazione “I migliori vini Italiani” (Complesso S. Spirito in Sassia, Borgo S. Spirito n.2, Roma).

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837

Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226