Donnafugata alla Campionaria delle Qualità Italiane

Donnafugata alla Campionaria delle Qualità Italiane

Chi siamo Sostenibilità

Un evento che racconta un modello economico originale e vincente grazie al quale i territori incontrano le imprese. L’esperienza produttiva di Donnafugata testimonia un’evoluzione importante del modo di fare impresa nel Mezzogiorno.

 

Marsala, 15 Novembre 2007 – Alla Campionaria delle Qualità Italiane parteciperanno aziende diverse accomunate da un’esperienza vincente: aver puntato su un modello economico che consente di trovare vie nuove di sviluppo nel rispetto del territorio, dei consumatori, delle tradizioni più antiche e, contemporaneamente, vincendo le sfide della globalizzazione e dell’innovazione.

Donnafugata sarà presente con un proprio stand (C14 Padiglione 5) per raccontare al pubblico la sua esperienza nell’ambito della “soft economy” che punta all’eccellenza mettendo insieme territorio e creatività.

Sarà in particolare l’occasione per ripercorrere il progetto “Impresa Natura Cultura” con il quale l’azienda siciliana – da anni è impegnata a perseguire la Qualità Estrema in vigna come in cantina – e ad operare per lo sviluppo eco-compatibile e culturale del territorio, sentendo questa responsabilità come un valore fondante del fare impresa.

Alcune tappe fondamentali del progetto in termini di Qualità Estrema sono state quelle dell’introduzione della vendemmia notturna a Contessa Entellina ed il recupero di una vigna di oltre 100 anni a Pantelleria, un intervento quest’ultimo che ha una rilevante valenza sul fronte della salvaguardia della bio-diversità.

A favore della tutela dell’ambiente, Donnafugata ha installato due impianti fotovoltaici per la produzione di energia pulita per complessivi 70 kw ai quali si andranno a sommare nel 2008 ulteriori 50kw, a copertura del 30% del fabbisogno energetico dell’azienda.

Per la valorizzazione del territorio, negli anni, l’azienda ha dato vita a numerosi progetti fra i quali: Donnafugata per Entella con il quale vengono supportate le attività di scavo della Scuola Normale Superiore di Pisa sul sito archeologico di Rocca di Entella che ricade nel territorio dove l’azienda coltiva le sue vigne; il Premio Letterario Tomasi di Lampedusa in onore dell’autore de Il Gattopardo, un’opera ambientata nel cuore della sicilia occidentale e dalla quale l’azienda trae il proprio nome; Donnafugata per il Jazz che ha visto in cantina i concerti di musicisti come Pat Metheny e i Manhattan Transfer, un progetto che si è evoluto dando vita a Donnafugata per il Cuore con il quale – attraverso la distribuzione del CD che promuove l’abbinamento dei vini di Donnafugata con la musica – sono stati raccolti 125 mila euro interamente devoluti al reparto di Cardiochirurgia Pediatrica del Ospedale Civico di Palermo.

Nel 2005 il progetto “Impresa Natura Cultura” è valso a Donnafugata l’ambita targa del Presidente della Repubblica, attribuitale dalla Giuria del Premio Nazionale per la Responsabilità Sociale delle Imprese, per l’impegno nella valorizzazione del territorio, in iniziative di solidarietà e per uno sviluppo eco-compatibile.

Nel 2004 Donnafugata è tra i promotori di Symbola – Fondazione per le Qualità Italiane: un’alleanza tra i saperi, le imprese, la società e il territorio per indicare un modello di sviluppo che non rinuncia alla propria identità ma si apre all’innovazione. Ed è stata proprio la fondazione Symbola a volere la Fiera Campionaria delle Qualità Italiane. Una vetrina del meglio del Made in Italy, dove gli espositori sono stati selezionati in base ai parametri del rispetto dell’ambiente, della valorizzazione del territorio e della responsabilità sociale d’impresa.

Un appuntamento da non perdere quello della Campionaria, dove Donnafugata si racconta al pubblico presentando i propri vini in originali chiavi di lettura. Allo stand dell’azienda, per chi vuole conoscere più da vicino l’identità dei vini di territorio, saranno proposte giornalmente alcune  degustazioni tematiche:

 

Di sicuro interesse poi il dibattito che avrà luogo il 23 novembre alle 15.00 presso il Centro Congressi della fiera. Qui Donnafugata parteciperà alla tavola rotonda “I patrimoni dell’italianità nella competizione globale”, progetto di Interesse Nazionale promosso da Aspen Institute. La tavola rotonda sarà moderata dall’on. Giulio Tremonti, Presidente di Aspen Institute Italia e Vicepresidente della Camera dei Deputati e dall’on. Enrico Letta, Vice Presidente di Aspen Institute Italia e Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Insieme a Josè Rallo interverranno personaggi di spicco del mondo economico italiano come Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di UniCredit Group e Jean Todt, Amministratore Delegato di Ferrari.

 

 

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837

Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226