Donnafugata per la Pasqua Albanese in Sicilia

Donnafugata per la Pasqua Albanese in Sicilia

Vigneti e Cantine

Un itinerario tra natura, identità culturale e grandi vini di Sicilia.

La Tenuta di Donnafugata apre al pubblico la mattina di Sabato 7 Aprile per la visita dei vigneti, della cantina e per la degustazione.

 

Marsala, 15 Marzo 2007. Per Donnafugata il territorio è un giacimento d’identità inesauribile e, nell’agro di Contessa Entellina – ultimo lembo della Provincia di Palermo steso nella Valle del Belìce, dove l’azienda siciliana ha vigneti e cantine -, questa vocazione assume un significato ancora più pregnante. Così, per la propria volontà di promuovere la valorizzazione del territorio, l’azienda vitivinicola siciliana, sin dal 2004 sostiene il programma di manifestazioni della Pasqua Albanese.

Siamo infatti nelle valli che diedero rifugio agli esuli albanesi, in fuga dalla loro terra per l’arrivo dei Ottomani. Una diaspora che li portò a stabilirsi anche in Sicilia, tra le alte montagne e le ondulate colline del palermitano, dove gli albanesi fondarono cinque paesi: Santa Cristina Gela, Mezzojuso, Palazzo Adriano, Piana degli Albanesi e, appunto, Contessa Entellina.

Un enclave che, nonostante siano trascorsi più di cinque secoli, ha conservato tutt’ora l’uso dell’antica lingua albanese, le proprie tradizioni popolari e, soprattutto, la sua particolare religiosità che, con il rito greco bizantino, la distingue da tutte le altre comunità cristiane. La celebrazione della Pasqua costituisce, per questa comunità di 30.000 fedeli, la festa più solenne e  densa di significato, dove spiritualità e tradizione popolare si fondono insieme per affermare il legame profondo, e mai interrotto, che lega questo popolo alla cultura levantina  e alla terra d’origine.

Vivere i riti della Settimana Santa, tra questi cinque comuni arbëreshë, è un’esperienza emozionante, carica di suggestioni, ma anche l’occasione per scoprire i prodotti di una campagna, solare e generosa, che ha nel vino un’espressione di vera eccellenza.

Per la viglia di Pasqua, sabato 7 aprile, dalle 9.30 sino alle 13, la Tenuta di Donnafugata al chilometro 60 della S.S.624 (scorrimento veloce Palermo-Sciacca) sarà aperta alle visite con un percorso didattico tra le vigne di Chardonnay (quelli della vendemmia notturna), e le cantine di vinificazione dei bianchi e dei rossi. Ed infine, grande spazio alla degustazione dei pregiati vini dell’azienda, il bianco Chiarandà da uve Ansonica e Chardonnay, il Nero d’Avola Mille e una notte, il più impontante rosso di Donnafugata e, infine, l’elegante Ben Ryé, il Passito di Pantelleria più blasonato d’Italia.

Per informazioni e prenotazioni (obbligatorie) contattare il numero dell’enoturismo tel. 0923 724245 (dal lunedì al venerdì) o scrivere a enoturismo@donnafugata.it . Solo Sabato 7 Aprile sarà attiva la seguente info line: cell. 338 771 8805.

 

 

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837

Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226