Enoturismo col segno + a Donnafugata

Enoturismo col segno + a Donnafugata

Vigneti e Cantine

Nuovo record di presenze presso l’azienda siciliana. Accoglienza personalizzata e lingue straniere le ragioni di un successo che coinvolge anche il territorio.
Hanno raggiunto quota 9.412 gli enoturisti che nel 2009 hanno scelto di conoscere Donnafugata da vicino, visitando le cantine storiche di Marsala, oppure i vigneti e le cantine di vinificazione di Contessa Entellina o di Pantelleria.

Un record di presenze che registra un +4,5% rispetto al 2008, che a sua volta era in crescita sul 2007. Molto positiva risulta anche la distribuzione dell’afflusso nell’arco dell’anno: cresce il numero di visitatori anche in quei mesi che tradizionalmente in Sicilia vengono considerati di bassa stagione.

Il progetto enoturismo a Donnafugata oltre che ad intenditori e operatori del settore, si rivolge soprattutto agli appassionati, e in tutti i casi mira ad offrire un’accoglienza altamente personalizzata.

Attraverso visite guidate, degustazioni e ricercati abbinamenti cibo-vino, ai visitatori è offerta la possibilità di conoscere l’intero processo produttivo e infine di coronare l’esperienza con l’assaggio.

Oltre a definire percorsi “ritagliati su misura”  e attenti alle motivazioni che hanno spinto l’enoturista a visitare Donnafugata, l’azienda ha puntato sull’utilizzo delle lingue straniere (inglese, tedesco, francese), vero punto di forza del progetto: un valore aggiunto costituito da uno staff internazionale dedicato all’accoglienza e al rapporto diretto con i winelover di tutto il mondo. Ospitalità, preparazione professionale ed efficienza organizzativa completano il quadro.

Un profilo tipo dell’enoturista? Difficile tracciarlo. Dal punto di vista demografico, età e sesso sono rappresentati ugualmente. In generale, si nota che gran parte delle visite scaturiscono da richieste di “individuali” e di piccoli gruppi, mentre i gruppi molto numerosi sono meno frequenti.

L’interesse dei visitatori è mosso dalla passione per il vino, così come dal desiderio di conoscere meglio l’azienda e di apprenderne i segreti direttamente dalla voce del produttore. E questo coincide con l’obiettivo di Donnafugata: regalare un’esperienza unica e indimenticabile, che lasci un segno nella memoria e nel cuore.

I turisti sia italiani che stranieri sono attratti dalle bellezze paesaggistiche, archeologiche e monumentali della Sicilia e considerano la produzione vitivinicola e di prodotti tipici come parte integrante della cultura locale. Addirittura per alcuni visitatori, l’interesse per l’eno-gastronomia del territorio rappresenta la motivazione principale del proprio viaggio.

Per quanto riguarda l’origine, il 77% dei visitatori è costituito da Italiani mentre il restante 23% da stranieri provenienti da oltre 50 paesi, soprattutto da Stati Uniti, Germania e Svizzera. In particolare, le cantine Donnafugata a Marsala registrano la percentuale più alta di visitatori stranieri (il 35%), mentre a Pantelleria sono di gran lunga di più gli italiani. Il flusso di visite degli stranieri è concentrato in primavera e autunno, mentre quello degli italiani ha un picco in estate.

Come avviene anche in altri campi, arrivano dagli USA le mode più sofisticate: ed ecco che nascono gruppi al motto di “Yoga & Wine”, formati da sole donne, che – è il caso di dire – hanno tenuto fede al proprio karma, facendo tappa in Sicilia, a Donnafugata.

Crescono poi costantemente i turisti svedesi e norvegesi che da qualche anno approfittano dei collegamenti diretti low cost sull’aeroporto di Trapani-Birgi (a soli 15 minuti dalle cantine di Donnafugata a Marsala) e che in questa zona non perdono l’occasione di visitare almeno un’azienda vinicola.

Numerosi sono anche i visitatori russi che nutrono un’intensa passione per vini “icona” come il Mille e una Notte e il Ben Ryé.

L’azienda riceve sia gruppi organizzati tramite tour operator che gruppi individuali di winelover. Questi ultimi prenotano spesso on-line la visita e si avvantaggiano delle informazioni contenute nella ricca sezione “Enoturismo” presente sul sito www.donnafugata.it.

Nell’ambito dell’enoturismo, rientrano pure “Cantine Aperte” e “Calici di stelle”, due importanti appuntamenti nazionali promossi dall’Associazione del Turismo del Vino, ai quali Donnafugata prende parte sin dalle prime edizioni, registrando una partecipazione sempre più qualificata. Gli appuntamenti per queste due manifestazioni sono il 30 Maggio a Marsala e 10 Agosto a Contessa Entellina.

 

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837
Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226