La vendemmia 2010 a Donnafugata

La vendemmia 2010 a Donnafugata

Chi siamo

Annata più piovosa della media; quantità leggermente inferiori; elevata la qualità grazie ad uve sane e mature che stanno dando vini di particolare finezza.

 

L’andamento climatico abbastanza regolare e la scrupolosa conduzione del vigneto, sono state le premesse di una produzione di qualità che ha permesso di portare in cantina uve sane e rispondenti alle attese. In autunno e in inverno le piogge sono state al di sopra delle medie stagionali; complessivamente, dall’1 ottobre 2009 al 30 settembre 2010 le piogge hanno raggiunto gli 833 mm. contro i 676 mm di media registrata negli ultimi dieci anni (dati rilevati dalla stazione S.I.A.S. a Contessa Entellina, www.sias.regione.sicilia.it).

In primavera (Aprile-Maggio) si è registrato un lieve ritardo nelle fase di germogliamento e fioritura. A Giugno si è proceduto ad interventi di cimatura per favorire l’emissione di nuove foglie fisiologicamente attive nelle ultime fasi della maturazione.

In Luglio si è avuta l’invaiatura delle uve; le temperature sono state entro i valori stagionali e sempre caratterizzate da forti escursioni tra il giorno e la notte (superiori anche ai 22 gradi).

Dalle stime iniziali l’annata si presentava meno produttiva del 2009 e pertanto si sono effettuati dei diradamenti solo in alcuni vigneti, in modo che tutta la produzione fosse in linea con gli obiettivi qualitativi aziendali. Con qualche giorno di ritardo rispetto agli anni passati, il 16 Agosto è stato dato il via alla vendemmia a Contessa Entellina. Come da tradizione, la raccolta è iniziata in notturna con lo Chardonnay, che è la prima varietà a giungere a maturazione.

In agosto vi sono state delle ondate di temperature superiori alla media e ciò ha impresso un’accelerazione alle maturazioni. Molto ampie le escursioni termiche tra il giorno e la notte, che hanno favorito l’equilibrio vegeto-produttivo: per esempio tra il 21 ed il 28 agosto le massime hanno raggiunto i 38,5° C e le minime i 19,8° C. Dal 29 agosto si è avuto un netto calo delle temperature al di sotto della media stagionale.

Nell’agro di Contessa Entellina, ad agosto, oltre allo Chardonnay, a partire dal giorno 18 si è vendemmiato il Sauvignon Blanc e il Viognier e dal 24 il Merlot. A Settembre, si è raccolto Nero d’Avola e Syrah dal giorno 1, il Grecanico dal 2, il Catarratto dal 6, il Cabernet Sauvignon dall’8, il Petit Verdot dal 14, l’Ansonica dal 16, il Tannat dal 17 e l’Alicante Bouchet dal 20. La vendemmia si è conclusa il 2 ottobre in alcuni vigneti più tardivi di Cabernet Sauvignon.

A Pantelleria i vigneti di Donnafugata sono in 11 contrade dell’isola e rappresentano un importante esempio di viticoltura eroica, su terrazzamenti. Qui la vendemmia dello Zibibbo è iniziata il 18 Agosto, nelle vigne di Martingana, tradizionalmente tra le più precoci, e si è conclusa il 19 settembre in contrada Ghirlanda. A Pantelleria l’annata è stata meno produttiva soprattutto in quei vigneti che erano stati colpiti da forti venti durante la fioritura.

Sia a Pantelleria che nell’agro di Contessa Entellina, gli isolati piovaschi di settembre non hanno causato patologie o particolari problemi alle maturazioni. Complessivamente le uve raccolte sono in quantità leggermente inferiore alla media degli ultimi anni; da molto buona ad ottima è la qualità raggiunta ai fini della vinificazione: i bianchi hanno finezza aromatica e freschezza; i rossi presentano buona struttura ed equilibrio; il passito di Pantelleria sarà particolarmente ricco e complesso.

 

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837
Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226