Symbola e Donnafugata

Symbola e Donnafugata

Chi siamo Sostenibilità Vino e Musica

Gli incontri di Anteo. “Dalla Terra al Territorio: qualità, eccellenza e identità per uno sviluppo sano e duraturo”. Giovedì 4 Agosto, Tenuta di Donnafugata a Contessa Entellina.

Anche quest’anno l’inizio delle attività vendemmiali di Donnafugata viene proposto come momento di riflessione su cosa significhi oggi fare impresa, rispettando l’ambiente e affermando la cultura del territorio.

Per scelta di Symbola, il primo di questi incontri avrà luogo a Donnafugata che rappresenta un caso di successo costruito sulla qualità e la cura dei particolari. E’ da questa sensibilità che sono nate scelte tecniche di viticultura mirata quali la vendemmia notturna che consente di preservare ed esaltare il corredo aromatico delle uve.In un momento di incertezza economica e di crisi del sistema paese, Symbola – la Fondazione per le Qualità Italiane nata per iniziativa di Ermete Realacci, Alessandro Profumo, Fabio Renzi, Domenico De Masi, Walter Veltroni, Franco Pasquali, Diego Della Valle, Carlo De Benedetti e José Rallo (per citare solo i nomi di alcuni dei promotori) – lancia gli “Incontri di Anteo”, occasioni di confronto sul valore strategico della qualità per la competizione e lo sviluppo.

Appuntamento giovedì 4 agosto alle 20 nella Tenuta di Donnafugata a Contessa Entellina, con una tavola rotonda dal titolo: ”Dalla Terra al Territorio: qualità, eccellenza e identità per uno sviluppo sano e duraturo”. Interverranno Ermete Realacci presidente di Symbola, Franco Pasquali, segretario generale di Coldiretti, il professore Attilio Scienza autore della ricerca sui vitigni autoctoni promossa dall’Associazione Nazionale Città del Vino e Josè Rallo di Donnafugata. Moderatore Davide Perillo del Corriere della Sera Magazine.

“Quella dei vini italiani – afferma Ermete Realacci – è  la storia di una grande riconversione ecologica dell’economia, di una scommessa vincente sulla qualità. In meno di vent’anni, dal1986 anno dello scandalo del metanolo, l’Italia del vino ha abbandonato la linea delle grandi quantità e dei prezzi bassi, ha tagliato le produzioni, raggiunto una qualità eccellente e un forte e positivo rapporto con il territorio. Ed esperienze come quella di Donnafugata ne sono la prova”.

“E’ dal cuore della Sicilia – spiega José Rallo di Donnafugata – che arriva un segno importante di vitalità per un’Italia di successo, pronta a misurarsi sui mercati internazionali. La sfida della qualità è quella più importante, capace di rigenerare il sistema produttivo del paese e di indicare un modello di sviluppo che non rinuncia alla propria identità, ma si apre all’innovazione: dalla produzione, all’organizzazione, alla responsabilità sociale d’impresa.”

Gli Incontri di Anteo, promossi da Symbola, interessano le attività, le imprese, le produzioni legate al territorio che sono state in grado di affermarsi nello scenario globale. Il nome rimanda ad Anteo, il gigante della mitologia greca invulnerabile finché restava a contatto con la terra (Gea, sua madre). Ercole lo sconfigge infatti sollevandolo dal suolo per renderlo vulnerabile. Un monito affinché il rapporto con il territorio, con la terra e con la natura resti l’elemento fondativo dello sviluppo del nostro Paese.

I relatori della tavola rotonda: “Dalla Terra al Territorio”.

 

Franco Pasquali è segretario generale di Coldiretti. La Coldiretti è la principale organizzazione agricola a livello nazionale ed europeo. E’ protagonista e portavoce di una visione moderna dell’agricoltura: la sua mission è una competitività che si fonda sulla qualità, la tipicità e la genuinità dei prodotti e si alimenta di un rapporto positivo con l’ambiente e consumatori.

 

José Rallo è il volto e la voce di Donnafugata. Guida il team marketing, sovrintende al controllo di gestione e al sistema di qualità dell’azienda. Premio Bellisario nel 2002. E’ fortemente determinata a portare avanti progetti di ampio respiro come Impresa Natura Cultura, in cui l’azienda supera i propri confini, impegnandosi con responsabilità per lo sviluppo eco-compatibile e culturale del proprio territorio. Musica e canto, un’altra sua grande passione da cui ha preso vita il progetto “Donnafugata Music & Wine live”.

 

Ermete Realacci è presidente onorario  di Legambiente – l’associazione ambientalista italiana più diffusa e radicata – e deputato dell’Ulivo di Pisa. E’ membro dell’esecutivo nazionale della Margherita – D.L. Presiede l’Aies, Associazione interparlamentare  per il commercio equo e solidale, ed è vicepresidente del Kyoto club, il network di istituzioni e imprese impegnate per la riduzione dei gas di serra. Attento alla valorizzazione delle più preziose risorse italiane – il territorio, le conoscenze, i beni culturali, il capitale umano, il turismo di qualità, il made in Italy – ha promosso e presiede Symbola, Fondazione per le qualità italiane.

 

Attilio Scienza è ordinario di viticoltura all’Università degli studi di Milano. Considerato uno dei maggiori esperti di viticoltura a livello mondiale, è responsabile scientifico di Vinum loci, il comitato nazionale che promuove la ricerca scientifica e la conoscenza dei vitigni antichi e autoctoni italiani. Il comitato è promosso anche dall’Associazione nazionale Città del Vino: 550 Enti (Comuni  soprattutto) nei cui territori si producono vini di qualità a denominazione di origine controlla e garantita. L’associazione promuove e valorizza le risorse ambientali, paesaggistiche, storiche e turistiche dei territori italiani a vocazione vinicola.

 

Il moderatore della tavola rotonda

Davide Perillo è vice capo redattore del Corriere della Sera Magazine. Si occupa di economia con una particolare attenzione per il tema del made in Italy.

 

 

 

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837
Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226