Un anno a Donnafugata

Un anno a Donnafugata

Chi siamo

Dal Vinitaly 2009 al 2010, un anno di attività ed eventi da ricordare.

Aprile 2009 – Vinitaly, record di presenze allo stand Donnafugata

Ancora un’edizione record quella di Donnafugata al Vinitaly. Massiccio l’impegno profuso dall’azienda con i suoi 25 collaboratori schierati a fronteggiare il notevolissimo afflusso di operatori e ancor di più di wine-lovers. 1.500 le bottiglie stappate e circa 30.000 gli assaggi serviti. Allo stand Donnafugata anche il Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia, per annunciare il conferimento dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica a José Rallo.

 

Maggio 2009 – Cantine Aperte, tradizionale appuntamento per gli eno-appassionati

Cantine Aperte a Donnafugata, il tradizionale appuntamento del Movimento Nazionale Turismo del Vino, giunto alla 16° edizione. Gli eno-appassionati hanno seguito il percorso appositamente proposto alla scoperta delle cantine storiche di famiglia a Marsala, con la nuova splendida barriccaia sotterranea. Infine grande spazio alla degustazione: dall’Anthìlia, il bianco classico dell’azienda, al pluri-decorato Passito di Pantelleria Ben Ryé. Immancabile l’animazione per i bambini che ha consentito ai genitori con figli a seguito, di non perdere questo atteso appuntamento.

 

Giugno 2009 – Linea Verde alla scoperta del Giardino Pantesco

Linea Verde – la trasmissione di Rai1 dedicata ai temi dell’agricoltura e dell’ambiente – dedica un ampio servizio al Giardino Pantesco di Khamma che Donnafugata nel 2008 ha donato al FAI (Fondo Ambiente Italiano). La pianta circolare e le dimensioni del giardino costruito a secco con la pietra lavica, uno dei pochi esemplari restaurati e visitabili, garantiscono il microclima ideale per proteggere dal vento e dalla siccità un arancio secolare, preziosa “fabbrica delle vitamine”. Autosufficiente dal punto di vista idrico, il Giardino Pantesco Donnafugata è un sistema agronomico che guarda al futuro e che ci ricorda l’importanza di una risorsa scarsa e preziosa come l’acqua.

 

Luglio 2009 – I Sindaci d’Italia brindano con il Ben Ryé

Ben Ryé conquista per la terza volta la Gran Medaglia d’Oro alla “Selezione del Sindaco”, il concorso enologico internazionale indetto dall’Associazione delle Città del Vino. Chiusura in grande stile al Quirinale con la consegna di una bottiglia del “figlio del vento” al Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano.

 

Agosto 2009 – Vendemmia notturna e Calici di Stelle: grande festa per il vino di qualità

Riflettori accesi sul vigneto La Fuga: ha così preso avvio il 10 agosto, notte di S. Lorenzo, la vendemmia 2009 nella tenuta di Donnafugata a Contessa Entellina. Come da tradizione le uve Chardonnay, la prima varietà a giungere in maturazione, sono state raccolte in notturna  per preservarne al meglio il loro corredo aromatico, al riparo dalle calure del giorno. Felice coincidenza quella dell’apertura della vendemmia, con “Calici di Stelle”, l’appuntamento del Movimento Turismo del Vino che a Donnafugata ha chiamato a raccolta oltre 1.000 eno-appassionati, italiani e stranieri, felici di inserire questa suggestiva tappa vitivinicola all’interno delle proprie vacanze siciliane.

 

 

Settembre 2009 – Pantelleria e la viticoltura eroica

La vendemmia a Pantelleria è stata l’occasione per un importante confronto sui temi della viticoltura eroica, quella che dà prodotti di eccellenza dovendo però fare i conti con condizioni viticole estreme come in montagna o nelle isole minori. Con la collaborazione del Cervim (Centro per gli studi e le ricerche sulla viticoltura di montagna) e del Ministero delle Politiche agricole, nell’isola del sole e del vento sono stati chiamati a raccolta i testimonial di alcuni dei più significativi territori di viticoltura eroica: Costantino Charrère (Les Crêtes) per la VAL D’AOSTA, Casimiro Maule (Nino Negri) per la VALTELLINA; Willi Stürz (Kellerei Cantina Tramin 1898) per l’ALTO ADIGE, Salvo Foti per l’ETNA, Heidy Bonanini per le CINQUE TERRE. Insieme a José Rallo (Donnafugata) e al Ministro Luca Zaia, si è così discusso dell’importanza di preservare e promuovere queste produzioni per l’elevatissimo livello qualitativo che permettono di raggiungere, per l’elemento di tipicità che rappresentano e per la tutela del paesaggio che garantiscono.

 

Ottobre 2009 – Si chiude la vendemmia. Un’ottima annata

A Contessa Entellina l’annata è stata piovosa: dall’1/10/08 al 30/9/09 le piogge hanno raggiunto gli 844mm. contro una media di 683mm. registrata negli ultimi sette anni.

In estate, temperature un po’ più alte rispetto ai valori medi stagionali; ampie le escursioni termiche giorno/notte, (per es. il 16/7 la massima 39,4° C, la minima 16,8° C, un’escursione di 22,6° C). Verso la fine di Luglio si sono effettuati diradamenti solo nei vigneti che si sono presentati più produttivi.

Con la vendemmia 2009 si sono raccolte anche le uve di vitigni che l’azienda ha recentemente introdotto quali l’Alicante Bouchet, il Tannat ed il Petit Verdot. Si tratta di vitigni tradizionali per alcuni paesi del  bacino del Mediterraneo quali la Francia, la Spagna e l’Italia (l’Alicante, in particolare, è segnalato da oltre un secolo anche in Sicilia). Da alcuni anni Donnafugata ne sta sperimentando l’ottima capacità di adattamento e pertanto queste uve entreranno a far parte dei blend di alcuni rossi dell’azienda, per ottenere vini con maggiore personalità e complessità.

La qualità raggiunta nei bianchi è stata eccellente. Per i rossi più importanti lo stesso livello qualitativo è stato raggiunto su una produzione più circoscritta perché le piogge cadute nella seconda metà di settembre hanno reso necessaria una maggiore selezione in fase di raccolta.

Molta soddisfazione anche a Pantelleria. La vendemmia dello Zibibbo è iniziata il 12/8 con la raccolta in alcuni piccoli appezzamenti, è entrata nel vivo dal 17/8  in poi e si è conclusa il 19/9. Le buone escursioni termiche hanno contribuito ad esaltare la carica aromatica dello Zibibbo allevato su suolo vulcanico, ad alberello.

 

Novembre 2009 – Nuove denominazioni DOP e IGP

Per andare da subito incontro allo spirito della nuova Ocm, tutti i vini Donnafugata – dalla vendemmia 2009 in poi – riporteranno già le nuove denominazioni D.O.P e I.G.P., al posto rispettivamente di D.O.C. e I.G.T. La nuova OCM Vino (Organizzazione Comune del Mercato Vitivinicolo), ha infatti cambiato il sistema delle denominazioni nei paesi dell’Unione Europea. L’obiettivo della nuova OCM è quello di armonizzare il sistema di protezione e denominazione dei vini, con quello degli altri prodotti agro-alimentari. L’utilizzo delle nuove denominazioni è al momento facoltativo, mentre sarà obbligatorio dall’1/1/2011.

 

Dicembre 2009 – 20 anni di Ben Ryé, il vino dolce italiano amato in tutto il mondo

Donnafugata celebra la 20a vendemmia a Pantelleria dedicando al Ben Ryé una nuova etichetta d’autore. L’immagine racconta l’amore, la cura e la fatica della viticoltura eroica su un’isola unica e affascinante. Un ritratto dolce ed avvolgente che svela l’essenza di questo vino amato in tutto il mondo. Dal punto di vista tecnico, il “Figlio del Vento” non si smentisce neanche nel millesimo 2008 e sfodera la straordinaria complessità già raggiunta negli ultimi anni. Un Ben Ryé che conferma i migliori auspici, con imponenza ed eleganza. Vino di grande longevità che sa regalare emozioni sin da subito.

 

Gennaio 2010 – Enoturismo, visitatori in crescita nelle sedi Donnafugata

Nel 2009 sono stati 9.412 gli enoturisti che hanno scelto di conoscere Donnafugata da vicino, visitando le cantine storiche di Marsala, i vigneti e le cantine di vinificazione di Contessa Entellina e di Pantelleria. Un record di presenze che registra il +4,5% rispetto al 2008. Un progetto, quello dell’enoturismo di Donnafugata, che si rivolge ad appassionati ed esperti con un’accoglienza altamente personalizzata, attraverso le visite e le degustazioni guidate.

 

Febbraio 2009 – Enoturismo, le cantine storiche di Marsala aperte anche di Sabato

Per andare incontro al notevole flusso di enoturisti presenti nei fine settimana, Donnafugata apre le proprie cantine storiche di Marsala anche di Sabato. Si tratta di un ulteriore tassello nella costruzione di una articolato programma di accoglienza in cantina che l’azienda siciliana non ha smesso negli ultimi anni di sviluppare per soddisfare la crescente domanda di cultura del vino di qualità.

 

Marzo 2010 – A José Rallo il Premio Firenze Donna

E’ José Rallo una delle “signore di talento” vincitrici del Premio Firenze Donna 2010, dedicato alle donne che nella loro professione, attività imprenditoriale o impegno civile si sono distinte ai massimi livelli. Ed ecco cosa recita la motivazione del prestigioso riconoscimento consegnato a José Rallo nell’affascinante cornice del salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio: <Per essere il volto e la voce di una delle aziende vitivinicole più prestigiose d’Italia e anche il simbolo al femminile della innovativa crescita territoriale siciliana. Riuscendo inoltre a coniugare l’impegno imprenditoriale e il suo non comune talento musicale.>

 

 

 

Ufficio Stampa: Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837
Pubbliche Relazioni: Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226