La Vendemmia 2017 a Donnafugata - Donnafugata
Paese e lingua
Chiudi
Austria - €
EN DE
Belgium - €
EN DE
France - €
EN
Germany - €
DE
Italy - €
IT
Netherlands - €
EN
Spain - €
EN
Switzerland - CHF
EN DE
United Kingdom (UK) - £
EN
United States (US) - $
EN

Spediamo solo nei paesi elencati. Se il tuo paese non è tra questi, scopri il sito internazionale:

Other Countries
IT EN DE

La Vendemmia 2017 a Donnafugata

Contessa Entellina, Pantelleria, Vittoria ed Etna: piogge generalmente inferiori alla media, maturazioni e vendemmia anticipate. Quantità in calo e qualità con punte di eccellenza assoluta: in cantina sono arrivate uve molto sane e ben mature che hanno dato vini caratterizzati da intensità e finezza aromatica, morbidezza ed eleganza.

CONTESSA ENTELLINA – Nell’annata 2017 si sono registrati 555 mm di pioggia, un dato che si colloca leggermente sotto la media* (661 mm) di questo territorio. Le piogge si sono concentrate prevalentemente in autunno ed in inverno e pertanto, nei mesi di giugno e luglio, si sono effettuate irrigazioni di soccorso; le vigne hanno così potuto completare il ciclo vegeto-produttivo in modo regolare.

Le temperature, in particolare tra luglio ed agosto, sono state superiori alle medie stagionali e ciò ha determinato un anticipo di 1-2 settimane delle epoche di maturazione di tutte le varietà coltivate. Nonostante i picchi delle temperature massime, in questo periodo dell’estate, le buone escursioni termiche tra il giorno e la notte hanno dato uve sane e con un’ottima maturazione aromatica e fenolica.

La vendemmia è iniziata nei primi giorni di agosto – nei vigneti di alta collina – con la raccolta delle uve Chardonnay e Pinot Nero destinate alla produzione degli spumanti metodo classico. Si è poi passati alla raccolta in altri appezzamenti di Chardonnay, Sauvignon Blanc e Viognier; il 10 agosto si è completata la vendemmia notturna dello Chardonnay La Fuga. Il Merlot è stato vendemmiato dal 16 al 18/8, il Grillo dal 16 al 26/8, il Syrah dal 17 al 22/8, il Grecanico tra il 20 ad il 30/8, il Nero d’Avola dal 23/8 al 2/9. Tannat, Alicante Bouschet e Petit Verdot sono stati raccolti tra il 29/8 ed il 4/9. La vendemmia si è conclusa tra il 6 ed il 7/9 con la raccolta del Cabernet Sauvignon e dell’ultimo appezzamento di Catarratto.

 

A Contessa Entellina si è registrato un calo quantitativo di circa il 15% rispetto alla media aziendale. La qualità dell’annata è molto positiva: grazie ad un’accurata gestione delle pratiche agronomiche e delle vinificazioni, la vendemmia ha dato bianchi di ottima finezza ed intensità aromatica; l’ideale maturazione fenolica ha dato rossi che esprimono eccellente eleganza.

PANTELLERIA – Sull’isola del sole e del vento si sono registrati 379 mm di pioggia che rappresentano un dato inferiore alla media* (434 mm). Ciò ha comportato, in alcuni vigneti, la necessità di diradare i grappoli, in modo da mettere in equilibrio il carico produttivo con le disponibilità idriche del terreno, al fine di favorire un’ottimale maturazione delle uve.

La vendemmia dello Zibibbo a Donnafugata si protrae tradizionalmente per circa 4 settimane, nelle 14 contrade in cui l’azienda ha i propri vigneti che differiscono per altitudine, esposizione, vicinanza o lontananza dal mare; quest’anno invece – per l’anticipo delle maturazioni – la raccolta è durata meno, iniziando il 17/8 e concludendosi il 4 settembre.

La vendemmia era iniziata nelle contrade più precoci – a Martingana e Punta Kharace – con le uve da destinare all’appassimento, e poi è via via proseguita a Karuscia, Khamma, Bukkuram, Tracino, Bugeber, Favarotta, Gibbiuna, Serraglia, Monastero, Mueggen, Barone, Ghirlanda.

A Pantelleria si è registrato un calo quantitativo di circa il 20% rispetto alla media aziendale delle ultime annate, e un lieve recupero solo sul 2016 che era stata una vendemmia decisamente poco produttiva. Di assoluta soddisfazione è la qualità raggiunta con tutte le interpretazioni dello Zibibbo: quello dry del Lighea, quello del Moscato Kabir e del Passito Ben Ryé.

VITTORIA/ACATE – L’annata 2017 ha fatto registrare 496 mm di pioggia che corrisponde al dato medio* del territorio (495 mm); superiori alle medie sono invece state le temperature, in particolare quelle avute tra luglio ed agosto. Grazie alle irrigazioni di soccorso e ad un’accurata gestione del carico produttivo, si sono prodotte uve sane e perfettamente mature.

L’andamento climatico dell’annata ha determinato un anticipo di circa 10 giorni nelle maturazioni; la vendemmia del Nero d’Avola è iniziata il 30/8 e si è conclusa il 5/9, mentre quella del Frappato è iniziata il 5 e si è conclusa il 7 settembre. Complessivamente si è avuto un calo produttivo del 10% circa.

I vini di quest’annata sono caratterizzati da un corredo aromatico fragrante ed ampio; al fruttato e floreale che piacevolmente predomina nel Frappato, si aggiunge, nel Cerasuolo, una ricchezza di sfumature speziate che al palato sono completate da raffinata morbidezza e persistenza. 

ETNA – Nell’annata 2017 si sono complessivamente avuti 678 mm di pioggia, meno della media* (788 mm) che si registra sul versante Nord dell’Etna, dove Donnafugata ha i suoi vigneti in 5 contrade, tra Randazzo e Passopiasciaro. Da notare però che per quasi tutto il mese di gennaio, la neve ha coperto i vigneti, rilasciando lentamente un significativo apporto di acqua nel terreno.

I terreni sono stati lavorati frequentemente per aumentarne il volume, incrementando la quantità di aria nel terreno stesso e così favorendo l’attività radicale delle piante.

La potatura verde – effettuata tra giugno e luglio – ha mirato a definire l’equilibrio vegeto-produttivo. Il ciclo vegetativo si è concluso regolarmente e ha dato vita ad uve sanissime.

Le elevate temperature estive hanno determinato un anticipo di circa 10 giorni rispetto alla tradizionale epoca di maturazione delle uve in questo territorio: la vendemmia del Carricante è così iniziata il 22 e si è conclusa il 25 settembre; il Nerello Mascalese è stato invece raccolto tra il 29 settembre ed il 12 ottobre; in particolare in contrada Montelaguardia il Nerello Mascalese è stato vendemmiato tra il 30/9 e l’8/10, ed in contrada Marchesa tra il 7 e l’8/10. Complessivamente la raccolta ha segnato un calo di circa il 10% in quantità rispetto alla media.

L’annata 2017 presenta una qualità che raggiunge punte di eccellenza: i vini sono caratterizzati da un’estrema pulizia, freschezza ed intensità aromatica; la perfetta maturazione fenolica ha dato un tannino di grande morbidezza ed eleganza.

 (*ANNATA AGRARIA: a Contessa Entellina, Pantelleria e a Vittoria/Acate si considera dall’1 ottobre al 30 settembre dell’anno successivo, per l’Etna/Randazzo, dall’1 novembre al 31 ottobre; PRECIPITAZIONI: sono rilavate dal SIAS, Servizio Agrometeorologico Siciliano, e la loro media è calcolata a Contessa Entellina a partire dalla vendemmia 2003, ad Acate e Randazzo dal 2007, a Pantelleria dal 2013.)

 

UFFICIO STAMPA                        Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837

PUBBLICHE RELAZIONI           Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226

 

  • Com_St_2017_11_30_Vendemmia-2017-solo-testo.docx
  • Com_St_2017_11_30_Vendemmia-2017.pdf
  • Harvest_Contessa-Entellina_Donnafugata_ph_Gambina.jpg.jpg
  • Harvest_etna-_donnafugata_ph_gambina.jpg
  • Harvest_pantelleria_donnafugata_ph_gambina.jpg
Condividi questo articolo
Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con chi vuoi.

Iscriviti alla nostra newsletter
Resta aggiornato sugli eventi, storie e offerte esclusive.
Iscriviti e resta aggiornato
Torna in alto
Spedizioni e resi
Italia: 1-2gg | worldwide: 3-20gg
Reso entro 14gg
Spedizione e resi
Modalità di pagamento
Paypal Mastercard Maestro Amex Visa Postepay
Maggiori informazioni
FAQ
Trovi qui le risposte alle domande
poste più frequentemente
Domande frequenti
Contatti
In cosa possiamo aiutarti?
Ti risponderemo entro 48h.
Entra in contatto