Il vino di Donnafugata alla tavola del G7 - Donnafugata
Paese e lingua
Chiudi
Austria - €
EN DE
Belgium - €
EN DE
France - €
EN
Germany - €
DE
Italy - €
IT
Netherlands - €
EN
Spain - €
EN
Switzerland - CHF
EN DE
United Kingdom (UK) - £
EN
United States (US) - $
EN

Spediamo solo nei paesi elencati. Se il tuo paese non è tra questi, scopri il sito internazionale:

Other Countries
IT EN DE

Il vino di Donnafugata alla tavola del G7

La Sicilia della bellezza e del vino, protagonista a Taormina. I vini dell’azienda vitivinicola siciliana, nei menù che saranno proposti ai leader del summit.

 A poche ore dall’apertura del G7 in Sicilia, sul sito www.viedelgusto.it sono uscite le prime anticipazioni su quella che è stata definita la “diplomazia della forchetta e del calice”, cioè dei pranzi e della cena per i Capi di Stato e di Governo dei principali paesi industrializzati.

Scenario del vertice è Taormina, in uno dei luoghi più belli e suggestivi delli isola, con una vista mozzafiato sul mare, la sua baia e l’Etna. Il San Domenico Palace – lo straordinario hotel nel cuore della cittadina siciliana, in quello che anticamente era un monastero Domenicano – sarà la sede delle principali sessioni del summit; qui, per gli aperitivi e i working lunch del 26 e del 27 maggio, in mescita ci saranno il Brut di Donnafugata, il bianco aromatico Lighea, il rosso Tancredi ed il Passito di Pantelleria Ben Ryé.

I vini di Donnafugata andranno in abbinamento ai piatti dello chef Massimo Mantarro che con il Principe Cerami, ristorante dell’albergo, si è già guadagnato le due stelle Michelin.

Per la cena che si terrà domani sera, i leader saranno invece ospiti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Grand Hotel Timeo, l’affascinante albergo a pochi metri dal Teatro Greco, testimonianza tra le più preziose della Sicilia antica e simbolo di Taormina che questo G7 riporta nel proprio logo.

Top secret i dettagli del menù dei piatti a cura di Roberto Toro, giovane chef del Timeo. Di certo, dei quattro vini che saranno serviti alla tavola dei Capi di Stato e di Governo, Donnafugata ha l’onore di proporre i suoi vini icona: Mille e una Notte e Ben Ryé. Del rosso simbolo dell’eccellenza italiana, sarà proposta l’annata 2012, mentre del passito di Pantelleria, tra i più apprezzati vini dolci nel mondo, sarà servito il 2015.

“Una scelta che ci rende orgogliosi – afferma Antonio Rallo, winemaker dell’azienda di famiglia – e che ci auguriamo contribuisca a rendere indimenticabile l’atmosfera del vertice.”

“Domani sarò al Teatro Greco di Taormina per il concerto dell’Orchestra Filarmonica della Scala, voluto dal Governo Italiano in onore dei leader e delle loro delegazioni – aggiunge José Rallo –; sarà una grande emozione pensare alla Sicilia della bellezza e del vino, sotto i riflettori del mondo.”

 

Ufficio Stampa:  Nando Calaciura calaciura@granviasc.it cell. 338 3229837

Pubbliche Relazioni:  Baldo M. Palermo baldo.palermo@donnafugata.it tel. 0923 724226

  • Il vino di Donnafugata alla tavola del G7
  • Com_St_2017_05_25_DF-al-G7-di-Taormina.pdf
Condividi questo articolo
Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con chi vuoi.

Iscriviti alla nostra newsletter
Resta aggiornato sugli eventi, storie e offerte esclusive.
Iscriviti e resta aggiornato
Torna in alto
Spedizioni e resi
Italia: 1-2gg | worldwide: 3-20gg
Reso entro 14gg
Spedizione e resi
Modalità di pagamento
Paypal Mastercard Maestro Amex Visa Postepay
Maggiori informazioni
FAQ
Trovi qui le risposte alle domande
poste più frequentemente
Domande frequenti
Contatti
In cosa possiamo aiutarti?
Ti risponderemo entro 48h.
Entra in contatto