Frittelle di fave - Donnafugata
Paese e lingua
Chiudi
Austria - €
EN DE
Belgium - €
EN DE
France - €
EN
Germany - €
DE
Italy - €
IT
Netherlands - €
EN
Spain - €
EN
Switzerland - CHF
EN DE
United Kingdom (UK) - £
EN
United States (US) - $
EN

Spediamo solo nei paesi elencati. Se il tuo paese non è tra questi, scopri il sito internazionale:

Other Countries
IT EN DE
Ricette

Frittelle di fave

Tempo
60 minuti
Difficoltà
medium
Ingredienti (4 persone)
(4-6 persone)
300 gr di fave fresche sgusciate
2 scalogni
1 rametto di santoreggia
1 rametto di timo
1 pizzico di semi di finocchio
50 gr di pancetta
50 gr di prosciutto crudo
3 uova
4 cucchiai di grana grattugiato
brodo vegetale
30 gr di burro
2 cucchiai di olio di oliva
sale q.b.

Scottate le fave in acqua bollente salata per 10 minuti, scolatele e privatele della guaina esterna. Fate appassire in una padella con il burro e l’olio gli scalogni, quindi unite le fave e fatele insaporire. Coprite con il brodo vegetale e cuocete a fuoco vivo, fino al completo assorbimento del liquido.

Passate le fave al passaverdura e unitevi la pancetta e il prosciutto tritati, il grana, i tuorli delle uova, gli albumi montati a neve, i semi di finocchio tritati, le erbe aromatiche, regolando di sale. Dal composto ottenuto ricavate 12 frittelle e friggetele in abbondante olio bollente. Quando prendono colore, sgocciolatele e asciugatele su carta assorbente. Cospargetele di sale ed erbe aromatiche e servitele.

Curiosità

Ancora oggi, come già nell’antichità, le fave (in dialetto fávi) costituiscono un cibo rituale per il giorno dei morti. È nota la bontà delle fave di Leonforte (Enna), Presidio Slow Food, conosciute anche come “fave turche”, caratterizzate dalla facilità di cottura e dal gusto particolare, e dei fávi muricáni, cioè di Modica, dalla buccia molto morbida, che possono quindi essere mangiate senza alcuno scarto dopo essere state “pizzicate”, ossia private dell’occhio. Le preparazioni a base di fave della cucina siciliana sono numerose, c’è solo l’imbarazzo della scelta: fávi a cunígghiu (fave bollite), fávi a ghiótta (fave cotte con cipolla e pomodoro), fávi ca’ cútini (fave con le cotenne di maiale), fávúzzi vírdi in úmitu (fave verdi cotte in umido).


Abbinamenti 

La frittura si sa, va a nozze con le bollicine. In abbinamento a questo sfizioso antipasto proponiamo quindi il Brut Donnafugata, il metodo classico da uve di Chardonnay. Per chi preferisce un vino fermo, consigliamo il Prio, il Lucido (sinonimo di Catarratto) in purezza.


Condividi questo articolo
Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con chi vuoi.

Iscriviti alla nostra newsletter
Resta aggiornato sugli eventi, storie e offerte esclusive.
Iscriviti e resta aggiornato
Le altre ricette...
Acciughe imbottite
Chicken Wings
Melanzane ripiene
Torna in alto
Spedizioni e resi
Italia: 1-2gg | worldwide: 3-20gg
Reso entro 14gg
Spedizione e resi
Modalità di pagamento
Paypal Mastercard Maestro Amex Visa Postepay
Maggiori informazioni
FAQ
Trovi qui le risposte alle domande
poste più frequentemente
Domande frequenti
Contatti
In cosa possiamo aiutarti?
Ti risponderemo entro 48h.
Entra in contatto